Assegno Unico e Universale, le novità per il 2023

Pubblicato il 6 marzo 2023 • Opportunità e contributi , Sociale

Sono state introdotte con il nuovo anno alcune importanti modifiche agli importi spettanti alle famiglie beneficiarie di Assegno Unico e Universale con figli di età inferiore a un anno e per i nuclei familiari numerosi, con tre o più figli a carico, con la presenza di almeno un figlio in età compresa tra uno e tre anni:

  • aumento del 50% della maggiorazione forfettaria, per i nuclei con almeno 4 figli, che sale a 150 euro mensili a nucleo;
  • aumento del 50% dell’assegno per i nuclei familiari numerosi, con tre o più figli a carico, limitatamente ai figli di età compresa tra uno e tre anni per i quali l’importo spettante per ogni figlio aumenta del 50%, per livelli di Isee fino a 40.000 euro;
  • aumento del 50% dell’assegno, da applicare agli importi spettanti secondo le fasce Isee di riferimento, per i nuclei familiari con figli di età inferiore a 1 anno.

Dal 1° marzo 2023 chi nel corso del periodo gennaio 2022 - febbraio 2023 abbia presentato una domanda di Assegno Unico e Universale accolta e in corso di validità, beneficerà dell'erogazione d'ufficio della prestazione da parte dell’Inps, senza dover presentare una nuova domandaResta obbligatorio, invece, il rinnovo dell’ Isee per poter usufruire dell’importo completo e la comunicazione di eventuali variazioni delle informazioni precedentemente inserite nella domanda di Assegno unico trasmessa all’Inps prima del 28 febbraio 2023.

È possibile ottenere tutte le informazioni e gli aggiornamenti in merito al contributo sul sito Inps

A cura di: Sportelli InformaSociale


Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli?
2/2
Inserire massimo 200 caratteri
È necessario verificare che tu non sia un robot