Insegne, vetrine, targhe: autorizzazione per interventi di arredo urbano

Servizio attivo

Ultima modifica 29 dicembre 2023

La richiesta di autorizzazione per collocare impianti pubblicitari, targhe, insegne, bacheche ecc si effettua online.

Municipium

Materie del servizio

Municipium

A chi è rivolto

-

Municipium

Descrizione

Collocazione sulle strade o in vista di esse di qualsiasi mezzo pubblicitario (cartelli pubblicitari stradali*, installazione insegne pubblicitarie e bacheche, scritte adesive su vetro o di qualsiasi natura, targhe professionali di esercizio, ecc.) che vada a interessare in maniera fisica il territorio.

Gli impianti di pubblicità necessitano di autorizzazione amministrativa.

Municipium

Come fare

  • Modulo di richiesta (con particolare riferimento a contatti telefonici del dichiarante e/o intermediario e indirizzi mail e/o pec)
  • Modulo di assolvimento dell'imposta di bollo da € 16,00

Effettua la richiesta online

Solo in caso di problemi nell'invio online, eccezionalmente la richiesta può effere inviata via PEC a protocollo.generale@cert.comune.piacenza.it (anche da indirizzo mail normale), previa richiesta agli uffici della documentazione da inviare.

(collegamento al servizio cosap online comunale https://sportellodigitale.comune.piacenza.it/frontend/index/G535/SP )

Municipium

Cosa serve

-

Municipium

Cosa si ottiene

-

Municipium

Tempi e scadenze

-

Municipium

Accedi al servizio

Canale digitale:

Canale fisico:

Municipium

Condizioni di servizio

Condizioni di servizio
Municipium

Più informazioni su

(*)
La collocazione di cartelli e mezzi pubblicitari all’interno dei centri abitati, lungo le strade o in vista di esse, deve essere specificamente richiesta al Comune che, in base all’ art. 23 del Nuovo Codice della Strada e al Regolamento per l'applicazione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria e del canone mercatale, autorizza l’esposizione.

E' vietato apporre volantini pubblicitari sui veicoli, sulla segnaletica stradale e sui pali dell’illuminazione pubblica.
Gli impianti pubblicitari devono essere posizionati a non meno di venti metri dalle intersezioni stradali e, in assenza di marciapiede, ad almeno tre metri dalla carreggiata o a 0,5 metri se posti parallelamente al senso di marcia, ed infine non possono essere installati ad una distanza inferiore a quaranta metri dagli altri cartelli o mezzi pubblicitari.

E’ vietato collocare l’impianto pubblicitario nelle aiuole spartitraffico, sui parapetti stradali, sulle barriere di sicurezza o su altri dispositivi laterali di protezione e segnalamento.

La posa di cartelli o altri mezzi pubblicitari, senza la prescritta autorizzazione o secondo modalità difformi dalle prescrizioni normative vigenti e dal provvedimento di autorizzazione, comporta l'applicazione di sanzioni amministrative, la rimozione dei manifesti abusivi con imputazione delle spese a carico dei soggetti responsabili della pubblicità, oltre che il pagamento del canone evaso.

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli?
2/2
Inserire massimo 200 caratteri
È necessario verificare che tu non sia un robot